FX_50
Elemento fondamentale nelle facciate continue è la superficie vetrata. Esistono molte tipologie di facciate continue. La facciata continua classica ha una struttura composta da montanti verticali e traversi orizzontali, ai quali vengono appoggiati i vetri, che poi saranno bloccati dall'esterno con un profilo chiamato spessore. Un altro tipo di facciata continua è quella strutturale, sempre con reticolo interno formato da montanti e traversi, ma in questo il profilo di alluminio aggancia solamente il vetro interno, al quale viene incollato il vetro esterno, mediante l'impiego di un materiale chiamato sigillante strutturale. Quella a doppio involucro è un tipo di facciata che prevede la costruzione, di fronte alla facciata dell'edificio, sia essa in muratura con porte e finestre o in facciata continua tradizionale, una seconda facciata, o 'pelle', in vetro, ventilata. Le facciate ventilate consentono un miglior controllo delle condizioni interne, sia nei mesi estivi che in quelli invernali. Le facciate ventilate trasparenti o a doppio involucro si possono considerare un'evoluzione delle facciate vetrate tradizionali, essendo costituite da una barriera interna ed una esterna, separate da un'intercapedine d'aria. Ci sono infine le facciate sospese a trasparenza totale o a fissaggio puntuale, in cui le lastre vetrate sono sostenute da particolari bulloni a testa piatta, detti ragni, collegati a sostegni in grado di scaricare alla struttura le sollecitazioni e le facciate fotovoltaiche, che hanno la proprietà di assorbire i raggi solari e trasformarli in energia elettrica da utilizzare sul posto, utilizzando al posto dei vetri camera da facciata, pannelli composti da celle fotovoltaiche. La grande diffusione dell'utilizzo delle facciate continue è stata resa possibile anche grazie all'avanzamento tecnologico degli adesivi sigillanti strutturali, con particolare attenzione nella fase progettuale dei giunti. I